Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
cassa-depositi-e-prestiti-lavoro

Cdp nomina Citi e Unicredit advisor per l’ingresso in Autostrade

Entra nel vivo il processo finanziario finalizzato all’ingresso di Cdp nella nuova Aspi che nascerà con l’addio progressivo di Atlantia.

Secondo indiscrezioni la Cassa Depositi e Prestiti starebbe infatti scegliendo gli advisor per l’operazione e secondo i rumors in pole position sarebbero la banca d’affari statunitense Citigroup e l’italiana UniCredit.

Definiti i paletti tariffari e regolamentari, la cassaforte del risparmio postale degli italiani dovrebbe sottoscrivere un aumento di capitale riservato da almeno 3 miliardi di euro per guadagnare l’immediato controllo di Aspi. Sarebbe, di fatto, il 33% della società concessionaria, il che farebbe diventare Cdp l’azionista di maggioranza. Con un modello simile a quello di Eni ed Enel, con lo Stato che ha quote intorno al 30 per cento.

Interverranno poi altri soci graditi a Cdp per l’acquisto diretto di quote Aspi da parte di Atlantia. Si tratta di un’operazione in due fasi dove gli advisor serviranno a valutare vari aspetti sul tavolo: dal prezzo delle azioni Aspi fino alla ricerca di partner graditi.