Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Pneumetici Fintyre verso il concordato in bianco

Per gli pneumatici Fintyre si apre una procedura davanti al Tribunale di Bergamo. Dopo le trattative avviate nei mesi scorsi per un piano di ristrutturazione del debito, ora si apre l’opzione del concordato in bianco per Fintyre Group, primo distributore di pneumatici da ricambio in Italia e tra i primi cinque in Europa. Secondo Reorg, sarebbe infatti stata richiesta l’ammissione alla procedura.
La controllata di Bain Capital è presente in particolare in Italia e Germania, divisioni entrambe in affanno. Sulla parte italiana, totalmente operativa, sono in corso trattative da mesi con uno dei maggiori creditori, cioè Gso Capital Partners (Blackstone Group) su una tranche di 130 milioni di euro di debiti. Questa linea di prestiti sarebbe dovuta essere in parte riscadenziata. L’impatto del Covid-19 sul business è però stato pesante e le discussioni sono rallentate.
Al lavoro suill’operazione ci sono i consulenti e i legali: Deloitte e Gattai Minoli Agostinelli per l’azienda, White & Case per Gso Capital Partners e Allen Overy per le banche. Tutto il gruppo Fyntire ha generato nel 2018 vendite per 1,1 miliardi: la sola parte italiana per circa 425 milioni di euro. Ha circa 270 milioni di euro di debiti, dei quali 130 milioni verso Gso Capital Partners. Il private equity Bain Capital ha rilevato nel 2017 Fintyre, tramite il fondo Europe IV.