Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Dal vino all’acqua al pane: private equity in azione sul food

Il settore alimentare si dimostra uno dei più interessanti per il private equity anche in questo inizio d’anno: è appena terminata l’asta su Farnese Vini, passata al fondo americano Platinum Equity a multipli di circa dieci volte il margine operativo lordo, e nel 2020 sono pronti ad entare nel vivo altri processi competitivi sul settore «food» e affini.

Uno di questi è quello in corso su Millbo, società con sede a Trecate (Novara), che opera prevalentemente nel settore dei prodotti per la panificazione. La società fa capo al gruppo Advanced Bakery Components, che l’ha rilevata nel 2017 da Ersel Asset Management Sgr. Un incarico per la cessione sarebbe stato affidato all’advisor finanziario Houlihan Lokey. Il valore di Millbo potrebbe essere superiore ai 100 milioni di euro e in corsa, dopo aver inoltrato le offerte preliminari lo scorso anno, ci sarebbero secondo Mergermarket alcuni private equity come BlueGem, Capvest ed Ergon Capital, quest’ultimo particolarmente attivo nel settore dopo l’acquisizione di Dolciaria Acquaviva, attiva nei prodotti da forno.

Ma è anche sull’acqua minerale che si concentra l’interesse degli investitori. E’ infatti in corso la cessione di Acqua Vera da parte di Nestlè, mentre negli ambienti finanziari si vocifera anche di una possibile riflesione sulla vendita di Acqua Norda da parte del gruppo Acque Minerali d’Italia.