Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
unknown-5

Il 16 le offerte per Sorgenia: 4 in corsa. Il nodo Tirreno Power

Mancano ancora pochi giorni alle offerte vincolanti per il gruppo Sorgenia controllato dalle banche: previste lunedì prossimo, anche se la scadenza potrebbe essere prolungata ai giorni successivi. Le proposte saranno sul tavolo degli advisor Lazard e Colombo Associati e dello studio Molinari.
In gara ci sarebbero ancora almeno 4-5 soggetti: il tandem tra A2a e la società dell’imprenditore ceco Daniel Kretinski Eph (cordata assistita da Rothschild), la romana Acea, l’ex municipalizzata di Reggio Emilia, Torino e Genova Iren (affiancata da Equita) e il gruppo Contourglobal. Forse anche qualche industriale estero come Rwe. Al contrario sulla partita aleggia ancora l’ombra di F2i, malgrado le indiscrezioni diano il fondo infrastrutturale uscito volontariamente di scena.
Nel perimetro di cessione dovrebbe inoltre essere presente anche la quota in Tirreno Power. Mentre si attendono le offerte vincolanti, tanti i nodi ancora da sciogliere: se, ad esempio, verrà scelta una soluzione tricolore per l’azienda oppure se verrà preferito un compratore estero. Una delle variabili sarà anche la riconversione di Tirreno Power. In ogni caso determinante sarà la valutazione dell’intero gruppo.