Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
_LEX9919.JPG
2A04148
CREDIT: PENTAPHOTO

In vendita i costumi Arena: ma c’è il nodo delle licenze asiatiche

Procede l’asta di vendita dei costumi Arena da parte del fondo Capvis. Ma c’è un nodo che non è ancora stato sciolto: quello delle licenze asiatiche.
Attualmente queste ultime sono infatti di proprietà del gruppo Descente, con sede in Giappone, che possiede e gestisce il brand in 11 Paesi del Far East. Il gruppo Arena non ha infatti la titolarità del marchio in tutti i Paesi in cui opera, soprattutto in alcune zone dell’Asia.
Il fondo Capvis ha rilevato Arena nel 2014 e ora sta studiando il disinvestimento. Secondo indiscrezioni, un incarico esplorativo volto alla cessione è stato conferito alla boutique finanziaria statunitense Baird. Ma la stessa Baird avrebbe lavorato, negli ultimi mesi, a una transazione per consentire ad Arena di acquistare le licenze in Asia, che potrebbero rendere il gruppo più globale all’atto dei nuovi investitori.
Il riacquisto non è, per ora, riuscito. Quindi senza l’Asia, oggi Arena è forte come brand in Paesi come la Francia, che è il primo mercato, Germania e Usa, oltre all’Italia e al Regno Unito. Interessati ad Arena potrebbero essere gruppi strategici americani, che potrebbero puntare ad avere il brand in portafoglio.