Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
rosenthal_ag_logo_svg

Sambonet decide con Banca Akros il futuro delle porcellane tedesche Rosenthal

Nel 2009 il gruppo italiano Sambonet ha acquistato la tedesca Rosenthal, marchio notissimo della porcellana per la casa, in amministrazione controllata da tempo. Si era trattato di un boccone importante per Sambonet, un asset da ristrutturare e che era finito in amministrazione controllata in Germania sotto il peso del debito del principale creditore, cioè Bank of America.
A distanza di dieci anni, secondo i rumors, Sambonet potrebbe ora valutare le migliori ipotesi di valorizzazione do Rosenthal e starebbe ragionando assieme all’advisor Banca Akros. Non vuol dire necessariamente che il gruppo italiano cederà lo storico marchio tedesco.
Certamente, nel caso dovesse partire un’operazione, potrebbero essere interessati gruppi industriali e fondi di private equity. Sambonet è nata dalla fusione tra Sambonet, fondata nel 1856 a Vercelli, e il gruppo Paderno di Milano. Nel 2009 ha acquisito il marchio tedesco Rosenthal, nel 2013 ha continuato con Arzberg e nel 2015 con i marchi francesi Raynaud (porcellane Limoges) e Ercuis. È controllata dalle famiglie dei fratelli Pierluigi e Franco Coppo attraverso la holding Arcturus Group.