Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
brexit-12

No-Brexit: una petizione arriva a 1,2 milioni di firme e manda in tilt il sito del Parlamento inglese

Una petizione popolare rischia di creare nuove incertezze sulla Brexit. E’ stata rivolta al Parlamento britannico per invocare la revoca della notifica dell’articolo 50 sull’uscita dall’Ue – e quindi la rinuncia alla Brexit – da parte del Regno Unito: l’iniziativa è arrivata in 24 ore a 1,2 milioni di firme e ha mandato in tilt il sito del Parlamento. Sta crescendo di 2mila firme al minuto. La petizione rilancia comunque la sfida del fronte Remain del Paese di fronte alle molte incognite che gravano sul tentativo della premier Theresa May di ottenere solo un breve rinvio da Bruxelles e cercare ancora una volta di far passare a Westminster l’accordo di divorzio bocciato già in due occasioni. Una strategia che secondo chi ha promosso l’appello – legato anche al nuovo corteo pro Remain di sabato 23 a Londra – rischia di portare a una Brexit no deal, una traumatica separazione senz’accordo. Molte celebrità tra i firmatari: dall’attore Hugh Grant, alla scrittrice Caitlin Moran, al fisico Brian Cox.