Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
oscar-farinetti-eataly

Eataly sceglierà in autunno le banche per l’Ipo: punta a una valutazione di 1,5 miliardi

Potrebbe scegliere il consorzio bancario tra settembre e ottobre il gruppo Eataly, che punta alla Ipo nel primo trimestre del 2019. A riferirlo è il servizio Dealreporter. L’azienda, controllata dalla famiglia Farinetti con il 59% e tra i cui soci c’è la Tip del banchiere Gianni Tamburi e Luca Baffigo Filangieri ciascuno con il 20%, punterebbe ad avere un flottante di circa il 30 per cento. Con una valutazione che, secondo le attese, dovrebbe essere attorno a 1,5-2 miliardi di euro. Proprio la valutazione, secondo Dealreporter, potrebbe essere uno dei nodi da sciogliere, in quanto resta da capire a quali multipli l’azienda potrà essere quotata. Di sicuro dovrà essere migliorato l’Ebitda del gruppo in vista dell’Ipo. Attualmente Eataly ha un network di stores a Milano, Genova, Bologna, Roma, Bari, Piacenza e all’estero Tokyo, New York, San Paolo, Los Angeles, Chicago, Dubai e Istanbul. E’ guidata dall’ex Ad di Luxottica, Andrea Guerra. Tra i comparable per l’Ipo, secondo Dealreporter, ci sarebbero le americane Foods Market e The Fresh Market.