Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Arca Sgr, l’offerta congiunta di Bper e Sondrio in pole position

Il dossier Arca, con le offerte ricevute dall’advisor Vitale & Co, è ora in mano ai commissari liquidatori. Resta da capire quali saranno i tempi della decisione di vendita per il 40% dell’sgr in mano a Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca.
Bper e Banca Popolare di Sondrio hanno lavorato a un’offerta congiunta, visto che insieme già controllano oltre il 50% dell’istituto ( il 32,752% è in mano a Bper e il 21,137% è in mano a Pop Sondrio). Ma anche qualche fondo di private equity avrebbe fatto delle offerte: circolano i nomi di grandi fondi internazionali come Hellman & Friedman e Centerbridge.
Secondo le stime, il valore della quota in vendita dovrebbe aggirarsi tra i 120 e i 160 milioni di euro. Quindi i commissari liquidatori dovranno cercare di massimizzare il prezzo di vendita da una parte, ma dall’altra dovranno anche tenere conto delle tematiche più industriali.
I prodotti di Arca Sgr infatti ormai sfruttano le reti distributive di Bper e Banca Popolare di Sondrio. Qualsiasi accordo, nel caso dovesse essere accettata l’offerta di un private equity, dovrebbe quindi essere visto con favore anche dagli altri soci. Ecco perché sembra essere favorita l’offerta congiunta di Bper e Banca Popolare di Sondrio .