Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
piersilvio-berlusconi

Pier Silvio Berlusconi indica la strada: Mediaset “locomotiva trainante” di un gruppo europeo

Mediaset piattaforma per la creazione di un grande broadcaster europeo. Lo scenario futuro del Biscione è emerso oggi nell’assemblea del gruppo televisivo della famiglia Berlusconi. L’eventuale nascita di un gruppo paneuropeo delle tv vedrebbe Mediaset nel ruolo di “locomotiva trainante, di motore” ha spiegato Pier Silvio Berlusconi, amministratore delegato di Mediaset, precisando che il gruppo non ha in corso negoziazioni ma sta ragionando sulla creazione di un broadcaster europeo mediante aggregazioni con altri gruppi: l’intenzione di Mediaset e’ di parlare con i principali gruppi europei ma comunque di essere l’azionista di riferimento della nuova entita’, ha chiarito Berlusconi. “Non possiamo parlare di colloqui o di trattative” ha comunque aggiunto precisando poi che i progetti allo studio “non vedono Vivendi coinvolta a livello industriale”: “Vivendi ha il 9% per cui lo sarebbe eventualmente coinvolta indirettamente come azionista”.
Proprio su quest’ultimo fronte c’è da dire che Simon, la fiduciaria che detiene il 19,1% delle azioni Mediaset per conto di Vivendi, ha depositato le azioni per partecipare all’odierna assemblea del Biscione, ma il Cda del gruppo televisivo si è opposto e non consente l’accesso al suo delegato. Secondo Mediaset e i suoi legali, le azioni sono state indebitamente acquisite da Vivendi che non sarebbe potuta salire oltre il 3% dell’azionariato del Biscione nel primo anno
secondo il contratto per l’acquisto di Premium e quindi “non può esercitare i diritti di voto”.