Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
BANCA CARIGE

Raffaele Mincione, ecco chi è il finanziere londinese salito al 5,4% di Carige mettendo sul piatto 23 milioni

Il finanziare italiano, con sede a Londra, Raffaele Mincione rientra nel settore bancario dopo l’avventura in Bpm. Ammonta infatti a 22-23 milioni di euro l’impegno finanziario di Capital Investment Trust di Raffaele Mincione per l’acquisto del 5,428% di Carige. Secondo quanto ricostruito in base ai movimenti del titolo nell’ultimo mese, è questo l’investimento realizzato dal finanziere attraverso le sue controllate Pop12 e Time&Life per diventare il terzo socio rilevante di Carige davanti a Sga (5,397%) e dopo Malacalza Investimenti (20,6%) e Gabriele Volpi (9%). Dalla fine dell’aumento di capitale, prima di Natale, il titolo Carige si è mosso in un range compreso tra 0,0072 e 0,0096 euro per azione.

Nel 2014 Mincione è stato il primo azionista di Bpm. Aveva però diluito la sua partecipazione nella banca milanese non partecipando interamente alla ricapitalizzazione da 500 milioni di euro. La sua quota si era diluita dal 7,019 al 5,7% circa, pur restando il primo azionista della banca davanti al fondo BlackRock. Mincione, che gestisce soldi di terzi, si era mosso tramite il fondo Athena Capital.