Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
tirreno-power

Il fondo Cvc Capital spunta nel riassetto del debito di Tirreno Power

Il fondo internazionale Cvc Capital Partners ancora protagonista nei movimenti in corso tra i grandi creditori di Tirreno Power, la ex Genco finita in tensione finanziaria due anni fa e poi ristrutturata. La divisione del fondo Cvc Capital, attiva nel settore del credito, avrebbe (secondo quanto indicato dal servizio Reorg) rilevato da altri creditori posizioni debitorie per un centinaio di milioni. Il fondo Cvc, fra le altre, avrebbe acquistato le posizioni della banca iberica Bbva e sarebbe quindi cresciuto tra i grandi creditori di Tirreno Power.
Tra i gruppi bancari e le istituzioni finanziarie esposte verso la società elettrica ci sono Bnp Paribas, Credit Agricole, Ing Bank, Cassa Depositi e Prestiti, Intesa Sanpaolo, Mediobanca, Monte dei Paschi di Siena, Unicredit e Portigon. All’interno del confronto con gli azionisti (Engie Italia e Sorgenia) e della ristrutturazione del debito (circa 890 milioni di euro) di Tirreno Power, avvenuta nel 2015, era stato chiesto ai creditori di convertire circa 285 milioni in strumenti partecipativi.