Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Ecco perché il fondo hedge Usa Christofferson Robb punta sul credito al consumo Creditis e guarda al 2% in Carige

Dovrebbe essere con ogni pobabilità il fondo hedge Usa Christofferson Robb Company (Crc) ad ottenere l’esclusiva per acquistare Creditis, la società di credito al consumo messa in vendita da Banca Carige nell‘ambito del piano di rafforzamento patrimoniale. La notizia, anticipata dal Sole 24 Ore questa mattina, ha fatto il giro del mondo finanziario.

Il piano è complesso. Christofferson Robb Company punterebbe a costituire una piattaforma europea del credito al consumo. Ma Crc potrebbe anche entrare nella banca genovese con il 2% in modo da sfruttare il prezzo da saldo dell’aumento di capitale. Tuttavia Crc sarebbe in concorrenza con altri due fondi, Chevanari Financial Group e StormHarbour. Nella nota informativa sull‘aumento di capitale da 560 milioni di Banca Carige che è partito oggi si legge che è stato sottoscritto un accordo di sub-garanzia di prima allocazione tra Equita Sim e “un primario investitore istituzionale estero” subordinato all‘accettazione da parte della banca dell‘offerta entro oggi e alla sigla di un contratto di compravendita entro il 6 dicembre.

carlo.festa@ilsole24ore.com