Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
Insegne del gruppo Mediaset a Cologno Monzese. Gli utenti di Mediaset Premium a marzo sono cresciuti a 4,18 milioni in totale, contro i 3,88 milioni di fine 2010 e i 3,73 milioni di fine 2009. Si tratta dei dati che i vertici del gruppo televisivo hanno utilizzando per la presentazione dei dati 2010 agli analisti finanziari. In particolare gli utenti Mediaset Premium sono 1,9 milioni in abbonamento e 2,3 milioni con tessere prepagate. ANSA/DANIEL DAL ZENNARO

Asta dei diritti del calcio: ecco gli effetti su Mediaset, Sky e Telecom Italia

Grande sfida nell’asta per i diritti del calcio. L`asta dei diritti del calcio di Serie A 2018-21 (offerte entro il 10 giugno), prevede 4 pacchetti suddivisi per piattaforma (satellite, DTT e 2 pacchetti per tlc-web) che includono 8 squadre (Juve, Milan, Inter, Napoli, la squadra col bacino di utenza più basso e le 3 neopromosse) ed un pacchetto con l`esclusiva per tutte le piattaforme delle rimanenti 12 squadre. Il bando prevede un prezzo minimo di 200 milioni per il pacchetto A (satellite) e B (DTT), di 100 milioni per i pacchetti C1 e C2 (web/tlc), ciascuno con 4 squadre e di 400 milioni per il pacchetto D (esclusiva 12 squadre). Un operatore può aggiudicarsi al massimo i pacchetti di 2 piattaforme oltre al pacchetto D e la Lega può annullare l`asta se solo un pacchetto non fosse assegnato. I due pacchetti web/tlc dovrebbero compensare il minore incasso del DTT (200 milioni rispetto agli attuali 378 milioni), mentre Sky per mantenere l’attuale offerta (20 squadre) dovrebbe acquisire il pacchetto D (esborso teorico di 600 milioni contro gli attuali 572 milioni). I pacchetti A e B (satellite e DTT) sono però di qualità inferiore rispetto a quelli esistenti perchè non prevedono la trasmissione delle partite anche via tlc/web (attualmente consentita a Sky e Premium). In teoria un singolo operatore potrebbe ottenere l`esclusiva di tutte le partite per 2 piattaforme su 3 e aggiudicandosi l’esclusiva su tlc/web avrebbe un importante vantaggio competitivo nell`acquisire clienti sul broadband (satellite e DTT sono sostanzialmente stabili).

LE CONSEGUENZE PER MEDIASET
Mediaset Premium aveva anticipato che sarebbe interessata ai diritti del calcio solo in modo tattico e quindi andrà verificato se parteciperà con un partner e come valuta il prezzo d`asta di 200 milioni (-47% rispetto al prezzo attuale). Lo scenario più favorevole, secondo gli analisti di Equita, sarebbe l`accordo con un partner che acceleri la transazione fuori dalla pay-tv di Mediaset, che potrebbe cosi cristallizzare le perdite di Premium, che rischiano di essere superiori ai 275 milioni di write-offs registrati nel 2016 (oltre a 100 milioni di restructuring costs) e potrebbe dall’altro lato continuare la propria causa legale con Vivendi per la rottura del contratto.

GLI EFFETTI SU TELECOM ITALIA
La base d`asta per i diritti TV serie A 2018/2021 è di 100 milioni a stagione ciascuno per i due pacchetti Internet/IPTV. Ciascun pacchetto ha due squadre molto appetibili e due con basso/bassissimo share. Per gli analisti di Equita sembra ipotizzabile quindi che l’offerente per i pacchetti web debba prendere in considerazione l`offerta su entrambi. In Italia ci sono circa 2 milioni di abbonati Ultra Broad Band (di cui circa 1,2 milioni gestiti da TIM). Nei prossimi anni quindi ci sarà la corsa ad allacciare circa ulteriori 15 milioni di famiglie (TIM coprirà il 99% della popolazione in FTTC entro il 2019). Il contenuto calcio in questa fase può essere un elemento che stimola l`accelerazione delle net additions. Un investimento fino a 200 milioni annui si giustificherebbe se generasse 1,5 milioni – 2 milioni di abbonati calcio fra i vecchi ed i nuovi abbonati tlc. Sembra un obiettivo sfidante ma ancora nel limite del ragionevole. Poiché però anche gli operatori satellite e DTT potrebbero essere interessati alla offerta online (per completare il servizio al cliente) si rischia un affollamento ed un innalzamento dei costi.

  • Andrea Tumiotto |

    Esclusive e milioni;
    La Mediaset si e’ comportata peggio della Rai.
    Una coi soldi di tutti fanno guardare a tutti,
    Mediaset coi soldi miei fa guardare a tutti.

  Post Precedente
Post Successivo