Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
bonucci-1

La Juventus punta a superare i 500 milioni di fatturato: è il club meglio gestito della serie A (assieme al Napoli)

Quello attuale sarà un anno record per il fatturato della Juventus. Secondo gli analisti di Banca Imi, che hanno rivisto le loro stime precedenti, l’esercizio 2016/2017 (che chiuderà il 30 giugno) dovrebbe chiudersi con un giro d’affari di oltre 500 milioni, per la precisione 540 milioni. Gli analisti di Banca Imi considerano infatti una serie di fattori concomitanti e positivi nell’annata: la plusvalenza relativa alle cessioni di alcuni top player (basta pensare a Pogba) e i maggiori ricavi da diritti tv e biglietti, oltre al raggiungimento della finale di Champions league. Tuttavia gli analisti di Banca Imi hanno anche alzato le stime degli stipendi dei giocatori per considerare i bonus relativi alla vittoria del Campionato italiano, della Coppa Italia e del raggiungimento della finale di Champions League. Da notare che negli ultimi mesi il titolo della Juventus ha corso tantissimo in Borsa: +14 per cento nell’ultimo mese, +137% negli ultimi tre mesi e +205% nell’ultimo anno. Insomma, plausibile che dopo la finale di Champions la corsa possa finire. La Juventus, al di là dell’eccezionalità della stagione in corso, si dimostra quindi ancora una volta uno dei club meglio gestiti della Serie A assieme al Napoli. “Per guardare ai confini domestici – spiega un passaggio del libro Berlusclosing – ciò che colpisce è la capacità del Napoli e della Juventus di generare marginalità operativa (l’Ebitda, cioè il margine operativo lordo, indice della redditività di un’azienda). Negli ultimi otto anni, seppur con la metà del fatturato della Juve, il Napoli ha generato ben 130 milioni di margine operativo in più dei bianconeri: ovvero circa 438 milioni nell’arco temporale considerato contro i 295 circa della Juve”.