Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Milan, summit Bee-Fininvest nel week end: intanto Alibaba chiede di fare la due diligence

Sarà un week end di fuoco per il futuro del Milan. I vertici di Fininvest saranno infatti a Shenzhen dove, tra venerdì e sabato, avranno un summit decisivo con Bee Taechaubol che dovrà svelare le sue carte: cioè indicare il commitment (cioè l’impegno finanziario degli investitori) ma anche la garanzia bancaria. Uno degli istituti che affiancherebbe Bee, sia sul lato dei finanziamenti sia sul lato advisory, è infatti il gruppo bancario cinese Citic. Insomma, la telenovela sportivo-finanziaria dovrebbe (in un verso o nell’altro) arrivare finalmente a una sua conclusione: si capirà quindi se esistono o meno quei 480 milioni per il 48% del Milan, che fino ad oggi sono sembrati soltanto un miraggio. In realtà, secondo i rumors Bee avrebbe trovato un nucleo di investitori ma la somma disponibile sarebbe inferiore alle attese. Tuttavia bisognerà aspettare probabilmente il week end per capire quali sono le carte che Bee dice di avere in mano. Insomma, Fininvest sembra decisa a chiarire la vicenda e a dare un’accelerazione concreta dopo le tante parole infruttuose dei mesi passati. In caso contrario, se l’offerta di Bee non dovesse dimostrarsi realistica, Fininvest guarderà altrove. Circolano da alcune settimane rumors su Alibaba Sports, divisione nello sport del colosso cinese dell’e-commerce, che, inizialmente interessata ad un accordo commerciale, avrebbe chiesto di iniziare una due diligence sul Milan.