Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il Milan a Mr Bee con lo sconto?

Milan a Mr Bee con lo sconto? Quanto scritto oggi da Repubblica sulla cessione del 48 per cento del Milan alla cordata costituita dal collettore di capitali Mr Bee ha un senso. Infatti il quotidiano scrive che la valutazione del 48 per cento sarebbe scesa a 340 milioni anziche’ 480 milioni, quindi 140 milioni in meno. L’operazione, a questi livelli, sembra piu’ realistica, benche’ si parli pur sempre di valutazioni fuori dai multipli di mercato. Ma vediamo perche’ uno sconto sembra realistico. 1) basta un calcolo matematico. La valutazione di 340 milioni del 48 per cento implica che il 100 per cento del club sia valutato circa 700 milioni anziche’ un miliardo. Non si sa pero’ se nel valore sia compreso o escluso il debito del Milan. Nel caso fosse incluso si andrebbe verso cifre vicine ai parametri di mercato. Forbes ha infatti valutato il Milan circa 700 milioni (inclusi pero’ debiti per oltre 200 milioni). Insomma a questi prezzi cambierebbe tutto. 2) Fatti due conti, resta invece da capire (se davvero lo sconto ci sara’) come mai siano mancati all’appello 140 milioni? Di Mr Bee si sa che e’ un collettore di capitali (la cui provenienza e’ misteriosa e per questo motivo induce a pensare male, come testimoniato dalla querelle Repubblica-Fininvest) e si sa che Berlusconi mesi fa gli aveva dato il compito di creare un club deal di investitori. Certo se sono venuti a mancare 140 milioni le ipotesi sono tre. La prima ipotesi e’ che Mr Bee abbia avuto dai suoi investitori il messaggio che con la precedente valutazione non c’era spazio per un ritorno economico con l’Ipo. Quindi prendere o lasciare. La seconda ipotesi e’ che Mr Bee non sia riuscito a concludere totalmente la missione affidatagli da Berlusconi, cioe’ raccogliere 480 milioni, fermandosi a una cifra inferiore. E ormai la chiusura si avvicina. La terza ipotesi e’ che quei 140 milioni fossero di qualche soggetto misterioso che in un primo momento si era impegnato ma che successivamente si e’ tirato indietro. Comunque tra qualche giorno si avra’ certezza dei fatti. Almeno, conoscendo la vicenda, si spera!