Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Mediobanca e Credit Suisse capofila della quotazione Enav

Enav accelera verso la quotazione in Borsa. Secondo indiscrezioni proprio ieri sarebbero state scelte le banche del consorzio che porterà la società controllata dal Tesoro verso Piazza Affari. Sarebbero state indicate banche nella prima fascia e banche nella seconda fascia. Secondo indiscrezioni nel plotone dei global coordinator ci sarebbero cosi’ da una parte Mediobanca e Credit Suisse, con ruolo di capofila, e dall’altra parte Banca Imi e Jp Morgan. L’Ipo si realizzerà nel 2016, dopo quella di Poste Italiane, permettendo allo Stato di vendere il 49% del capitale della società. Il gruppo, al lordo del debito, potrebbe valere tra gli 1,8 e i 2 miliardi di euro, permettendo così al governo di incassare tra i 700 e gli 800 milioni di euro tramite l’Ipo. La vendita di una quota di minoranza di Enav, società pubblica a cui sono demandati gestione e controllo del traffico aereo civile, rientra nel piano di privatizzazioni avviato dal governo italiano.