Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

L-Catterton e Oakley Capital sul dossier delle giacche Parajumpers

I fondi di private equity sono pronti alle offerte per Parajumpers, marchio emergente di giacche e piumini tecnici, che fa capo ai fondatori, i fratelli Paulon azionisti di Ape & Partners. Il marchio nasce nel 2006 per iniziativa del direttore creativo Massimo Rossetti e appunto dei fratelli Ermanno e Giuliano Paulon, imprenditori, con base a Segusino, ai confini della provincia trevigiana.
Secondo indiscrezioni il dossier sarebbe all’esame di private equity come L-Catterton e Oakley Capital.

L’azienda genera circa 70 milioni di fatturato e circa 12 milioni di margine operativo lordo: il multiplo richiesto sarebbe a doppia cifra per una valutazione superiore ai 120 milioni di euro. Al lavoro sul dossier, per conto degli azionisti, sarebbe la banca d’affari elvetica Ubs.
Il nome del marchio fa riferimento agli uomini del “210th Rescue Squadron”, i parajumpers, eroi dei salvataggi della Alaska Air National Guard . L’azienda è cresciuta, in questi anni, nel settore delle giacche tecniche e ora le attese sono per una rapida espansione del brand a livello internazionale, malgrado la minaccia tuttora esistente del Covid sul settore fashion in termini di potenziale danno alle vendite .