Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Alla fase finale la cessione dei progetti nel gas di Metaenergia: Engie in campo

È alla fase finale la cessione dei progetti di sviluppo energetico nel gas, approvati a livello governativo, da parte del gruppo Metaenergia, azienda che opera nel settore della fornitura di energia elettrica, del gas naturale e nei piani di efficienza energetica.

Alla fase conclusiva ci sarebbe, in particolare, un parterre di grandi gruppi strategici e private equity internazionali, tutti stranieri, alcuni già attivi in Italia e altri pronti a fare il primo importante passo sul territorio tricolore.
Le offerte sarebbero così arrivate, secondo le indiscrezioni, dalla francese Engie, già molto presente in Italia.

Ma una proposta sarebbe arrivata anche dallo stesso colosso finanziario australiano Macquarie. In campo ci sarebbero anche la britannica ContourGlobal e il fondo di private equity internazionale Glennmont Partners (affiancato dai legali di Orrick), già molto attivo in Italia soprattutto nel settore dell’eolico. Infine l’acquisizione dei progetti nel gas è nel radar di Met Group, azienda multinazionale con una forte presenza nell’Est Europa, in particolare in Bulgaria. Per Met potrebbe essere un salto dimensionale importante. Il dossier sta catalizzando, ormai da qualche mese, l’attenzione degli operatori: è gestito dagli advisor Barclays e Grande Stevens International. Sul tavolo c’è la valorizzazione dei progetti nel gas di Metaenergia, approvati a livello governativo in Italia all’interno del «capacity market»: le offerte sarebbero comprese tra 280 milioni e 330 milioni.
Metaenergia è controllata al 93% dalla holding lussemburghese Meta Lux, che fa capo alla famiglia Molinari.