Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Sul tavolo di Mediobanca le offerte a Fs per il Villaggio Olimpico

Sono arrivate alla fine della scorsa settimana le offerte non vincolanti per la vendita dell’area dell’ex scalo di Porta Romana, dove sorgerà il villaggio olimpico di Milano-Cortina 2026,processo che sta procedendo sotto il coordinamento di Mediobanca come advisor finanziario.
Secondo le indiscrezioni, all’appello si sarebbero presentati in tanti per fare le prime offerte preliminari: alcune cordate come quella di Coima, che si propone a fianco di Covivio e del gruppo Prada, e quella di Varde con i costruttori Borio Mangiarotti ma anche gruppi come Castello Sgr, Redo, Euromilano, Roundhill Capital.
Lo sviluppo riguarda un’area di 187mila metri quadrati (un ex scalo ferroviario), che saranno dedicati agli edifici per gli atleti (riconvertibili in un secondo momento al social e student housing) e la trasformazione di alcune zone a verde pubblico.
L’ex Scalo di Porta Romana fa parte di un progetto più ampio progetto per la riqualificazione dei sette ex scali ferroviari dismessi da Fs a Milano (oltre a Porta Romana, ci sono l’ex Scalo Farini, San Cristoforo, Greco-Breda, Lambrate, Rogoredo e Porta Genova).