Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Private equity, Igi Sgr vicina all’acquisto di Buona Compagnia Gourmet

Il gruppo finanziario Igi Sgr è pronto ad acquisire Buona Compagnia Gourmet. La società, attiva nella produzione di prodotti alimentari di alta gamma, dagli gnocchi al pesto fino a prodotti gastronomici tipici della tradizione ligure, è vicina ad essere ceduta dal gruppo Gradiente. Ieri sarebbe stata confermata l’offerta vincolante presentata nelle passate settimane da Igi Sgr, il gruppo guidato da Matteo Cirla che ha un’esclusiva sulla trattativa. Buona Compagnia Gourmet ha un fatturato di circa 32 milioni e un Ebitda di 4,2 milioni.

Al lavoro sono gli advisor finanziari e legali: Simmons Simmons, Vitale e Labs Corporate Finance. Per Buona Compagnia Gourmet si tratta di un nuovo passaggio tra private equity. Già nel 2015 Gradiente l’aveva acquisita da Assietta Private Equity. Con stabilimenti produttivi a Quinto di Treviso e a Savona, la società commercializza i propri prodotti sia con private label, sia con i marchi “Patamore”, “Antica Ricetta” e il “Tuo Chef”. Buona Compagnia Gourmet è nata dall’integrazione di due aziende storiche del settore alimentare, la trevigiana Pamfood srl e la genovese Essedue Alimentare srl, entrambe acquisite dal fondo Assietta nella primavera del 2012. Dopo l’ingresso di Gradiente nel 2015, due anni dopo è entrato in Buona Compagnia Gourmet un altro private equity per supportare la crescita estera: Siparex Investimenti.