Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
Unknown

Un’unica offerta vincolante giunta per gli immobili Mps: quella di Blackstone

Un’unica offerta vincolante giunta per gli immobili che Mps sta vendendo. E’ quella arrivata lo scorso 18 novembre da parte del fondo statunitense Blackstone. Partita con oltre 92 manifestazioni d’interesse, la gara sui palazzi Mps è arrivata alla Zona Cesarini. Questa settimana ci potrebbe essere un incontro decisivo con i potenziali acquirenti.

In realtà di offerta vincolante c’è soltanto quella di Blackstone. Assistito da Lazard e Mediobanca, il fondo Usa valuterebbe i palazzi Mps circa 300 milioni di euro.

Per ora più indietro, ma soltanto perché non ha ancora fatto un’offerta vincolante, è Dea Capital. Il braccio finanziario di De Agostini starebbe infatti ancora negoziando l’equity necessario con alcune casse previdenziali.

Sul dossier ci sarebbero infine ancora altri soggetti, ma senza aver fatto offerte vincolanti.

Ota l’Ad marco Morelli, sotto la regia dell’advisor Duff & Phelps Reag, deciderà cosa fare: se accettare l’unica offerta vincolante di Blackstone oppure attendere altre proposte finali, magari da Dea Capital.

Tra le proprietà immobiliari messe in vendita rientrano: un edificio storico nelle via dello shopping di Roma, in via del Corso; due uffici a Firenze situati vicino alla chiesa di Santa Maria Maggiore e Via dei Sassetti; e la sede storica a Milano, in via Santa Margherita 11. Inoltre, sono compresi l’immobile ex Antonveneta di via 8 febbraio a Padova e altre strutture tra Mantova, Reggio Emilia, Trieste e Brindisi.