Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Franchi Umberto Marmi blocca il processo di quotazione

Viene congelata la quotazione di Franchi Umberto Marmi, una delle principali aziende del marmo di Carrara. Il gruppo toscano stava lavorando allo sbarco a Piazza Affari da diversi mesi ed era già stata costituita la pattuglia dei consulenti, composta da Credit Suisse, Alantra e Emintad a cui si era aggiunta da poco Mediobanca.
Le origini dell’azienda risalgono al 1971: leader nel distretto del marmo di Carrara, con quasi 50 anni di storia, specializzata nel segmento dei marmi di lusso. La famiglia Franchi detiene il 100% del capitale della società. Il totale ricavi nel 2018 ha raggiunto circa 62 milioni di euro con una crescita del 26% rispetto all’esercizio 2017, con un Ebitda margin a fine 2018 pari al 48%. Negli scorsi mesi l’azienda ha trattato anche un ingresso nel capitale del fondo Peninsula, ma le discussioni non hanno avuto esito positivo. Franchi Umberto Marmi ha comunque congelato l’Ipo prima di avviare concretamente il processo.