Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
atlantia

Apax, cordata Fsi, Warburg e Partners Group in corsa per Telepass di Atlantia

Quattro concorrenti in corsa per Telepass, gruppo specializzato nei sistemi di pagamento automatico del pedaggio autostradale, di cui attualmente Atlantia controlla il 100%.
Nelle ultime ore il gruppo infrastrutturale della famiglia Benetton, che ha scelto di cedere una minoranza del capitale, avrebbe deciso di ammettere alla fase successiva del processo quattro soggetti, le cui offerte non vincolanti sono arrivate in estate: secondo quanto risulta al Sole 24 Ore sarebbero così in corsa la cordata tricolore composta da Fsi, Sia e Generali e tre fondi di private equity esteri. Questi ultimi sarebbero Apax, Partners Group e Warburg Pincus.
In vendita, secondo le intenzioni di Atlantia, ci sarebbe appunto un’ampia minoranza. Si parte da una valutazione attorno ai 2 miliardi di euro dell’intero gruppo. Il partner prescelto dovrà condividere un progetto industriale di crescita di Telepass. Dopo un primo incontro di qualche giorno fa, post-estivo, i vertici di Atlantia e i consulenti si ritroveranno la settimana prossima. Potrebbe essere decisa un’ulteriore scrematura dei concorrenti in gara, per arrivare a scegliere il partner ad inizio autunno.
Al lavoro sono i consulenti finanziari advisor Goldman Sachs, Mediobanca e Banca Imi. Il nuovo investitore entrerà rilevando una quota da Atlantia, che quindi incasserà liquidità. Telepass è un piccolo gioiello, cresciuto anche all’estero negli ultimi anni. Ha circa 6,2 milioni di clienti in Italia e in Europa.