Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Blackrock si ritira da Carige: l’asset manager Usa perde gli investitori

La cordata Blackrock si polverizza a pochi metri dal traguardo. Sembra, così almeno riferiscono fonti finanziarie, per il venir meno di qualche investitore che doveva fornire i denari necessari per l’operazione di aumento di capitale di Carige.
Era da qualche giorno, malgrado l’ottimismo eccessivo della settimana scorsa, che giravano indiscrezioni poco rosee sulle sorti dell’offerta Blackrock. Così mentre il ministro dell’Economia Giovanni Tria spiegava a Roma il 4 maggio scorso che l’arrivo di Blackrock era «un buon segnale» per la banca, negli ambienti finanziari milanesi già si agitava qualche dubbio sull’effettiva robustezza dell’offerta.
La proposta della cosiddetta cordata Blackrock non è mai stata chiara. Il fondo Usa sarebbe stato solo il gestore di capitali altrui. Non avrebbe messo soldi suoi (tranne una minoranza forse tramite un fondo alternativo di special situation guidato dal manager Brendan Galloway). Ma nessuno, né i commissari né la Bce, erano a conoscenza dei nomi di questi co-investitori. Si parlava di 4-5 soggetti, la cui identità sarebbe dovuta emergere per forza al momento della formalizzazione dell’offerta alla Bce.
A fianco di Blackrock, come advisor, veniva indicata Mediobanca, ma in realtà a muovere le fila delle discussioni è stato Claudio Casnedi, consulente con un passato in fondi di debito e ora partner della società di consulenza Recipero. Casnedi da tempo lavora per conto di Blackrock e ha partecipato alle riunioni in Banca d’Italia. Sul versante legale, invece, seguiva da Londra la trattativa l’avvocato Riccardo Sallustio, ex professionista di BonelliErede e ora allo studio Grimaldi. Nel frattempo, la versione “ufficiosa” è che la decisione di Blackrock di non procedere con l’investimento e il salvataggio di Carige arriva dopo una valutazione del team di investimenti. I fattori presi in considerazione sarebbero stati diversi, ma determinante sarebbe stato il ritorno dell’investimento: bocciato in prossimità della meta, nonostante tutto il tempo a disposizione per pronunciarsi prima.