Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
unknown-2

Da Blackrock a Fideuram fino al fondo sovrano Gic: ecco chi ha comprato l’Ipo Nexi

È pronta al debutto Nexi, il leader dei pagamenti nato dall’Istituto Centrale delle Banche Popolari (Icbpi) e da CartaSì e posseduto da un consorzio di private equity: Bain Capital, Advent e Clessidra.
È infatti stato fissato a 9 euro il prezzo per azione dell’esordio in Borsa di Nexi previsto per la prossima settimana. Ma chi ha comprato i circa 2 miliardi di azioni?
Gli investitori in campo sarebbero in maggioranza grandi fondi esteri, ma ci sarebbe stata anche una forte domanda da parte di asset manager italiani. Tra i grandi investitori ci sarebbero asset manager globali come Blackrock, Vanguard, Fidelity, ma anche gruppi europei come società del gruppo Credit Agricole, Julius Baer, Alliance Bernstein, Vontobel. Tra i sottoscrittori ci sarebbe anche un grande fondo sovrano asiatico: secondo i rumors l’investitore che avrebbe ordinato un pacchetto cospicuo di azioni Nexi sarebbe un fondo di Singapore, probabilmente Gic.
La domanda italiana è stata molto importante, buon segnale di vitalità anche del mercato domestico: in campo sarebbero scese tutte le maggiori Sgr italiane, da Fideuram a Pioneer, fino a Kairos, Mediolanum, oltre ad alcuni grandi gruppi assicurativi come Generali.