Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Quaestio Sgr: dopo l’addio ad Atlante, i soci valutano un riassetto azionario

Riflessione in corso tra i soci di Quaestio Sgr, società di gestione nota per aver lanciato i fondi salva-banche Atlante. Secondo indiscrezioni i principali soci starebbero valutando il futuro della Sgr e esaminando alcune idee per la crescita della Sgr stessa o per la sua valorizzazione. Al momento nessuna strada sarebbe stata prescelta, ma sarebbe stato affidato un incarico, seppure non formale, alla società di consulenza Colombo & Associati. Attualmente i principali azionisti di Quaestio sono il management (con il 32%), Fondazione Cariplo (con il 27,65%), Cassa Italiana di Previdenza ed Assistenza dei Geometri Liberi Professionisti (con il 18%), Direzione Generale Opere Don Bosco (con il 15,6%) e Fondazione Cassa di Risparmio di Forlì (con il 6,75%). Di sicuro il futuro delle Sgr sembra procedere verso un riassetto, dato anche il consolidamento in atto nel settore. Quaestio Sgr ha inoltre un’anima ibrida. Gestisce infatti sia fondi d’investimento sia opera come gestore in situazioni distressed, come è appunto successo nel caso di Atlante. Ma dopo la liquidazione del Fondo Atlante, che è costato pesanti svalutazioni ai sottoscrittori, la Sgr deve ora rivedere le proprie strategie. Gli stessi azionisti starebbero valutando cosa fare, se mantenere l’investimento oppure valutare un’uscita dalla compagine, che tuttavia appare abbastanza diversificata. Tutte le strade sarebbero aperte compreso un matrimonio con un’altra realtà