Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Da Cedacri offerta per la piattaforma It di Mps: obiettivo consolidamento

Il gruppo Cedacri è pronto all’offerta per un ingresso azionario nella piattaforma di information technology di Banca Mps, per la quale è partito un processo volto all’individuazione di una partnership.
La banca senese sta infatti lavorando a uno spin-off e successiva societarizzazione di queste attività e, secondo le indiscrezioni, avrebbe affidato un incarico all’advisor PricewaterhouseCoopers finalizzato a valutare proposte per l’asset in questione.
Dopo un’esplorazione durata qualche mese, l’obiettivo dell’istituto senese sembra dunque di dare in outsourcing queste attività, sulla scia di quanto stanno già facendo diverse banche italiane. Di recente Carige ha stretto un accordo con gli americani di Ibm per creare Dock Joined in Tech, partnership (81% Ibm, 19% Banca Carige) finalizzata a soluzioni digitali, che garantirà la razionalizzazione dei costi per l’istituto ligure.
Il mercato si sta dunque spostando verso questo nuovo modello di business. Ora è la volta di Banca Mps e proprio Cedacri sarebbe dunque tra i soggetti in lizza per acquisire gli asset dell’istituto senese, probabilmente tramite una partnership dove sarebbe in posizione di maggioranza. L’offerta di Cedacri sarebbe in competizione con un altro soggetto industriale.
Obiettivo dell’azionista, il fondo Fsi guidato da Maurizio Tamagnini, è quello di fare di Cedacri una piattaforma di consolidamento.