Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

La nuova Olidata pronta a tornare in Borsa grazie all’asse tedesco

Olidata è pronta a tornare alle negoziazioni in Borsa nell’ultimo trimestre dell’anno, forse a ottobre.
Il progetto è in fase di definizione, soprattutto alla luce dell’ultimo aumento di capitale dell’azienda, una prima ricapitalizzazione contenuta da 3,5 milioni di euro, grazie alla quale sono entrati una serie di investitori professionali e strategici, tra cui il gruppo tedesco Medion (facente parte del gruppo Lenovo, colosso del mercato mondiale dei pc), azienda tedesca leader nel settore dell’elettronica, che ha anche stretto un accordo commerciale.
Medion, che ha sottoscritto una piccola quota (tra il 2 e il 3%) dell’aumento di capitale, sarà un partner forte per mercato tedesco.
È inoltre prossimo a partire un altro aumento di capitale, probabilmente dopo la riammissione alle negoziazioni in Borsa attualmente sospese, riservato a tutti gli investitori di Olidata: circa 12mila. Allo stato attuale Olidata vale 22,5 milioni di euro, con un prezzo stabilito di 54 centesimi per questa prima tranche di aumento.
L’obiettivo è fare di Olidata una piattaforma di aggregazioni in Europa nel settore dell’Internet of Things (Internet delle cose), sotto il cappello appunto di un’azienda quotata.