Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

La Spaxs di Corrado Passera verso l’acquisto di Banca Interprovinciale

La Spaxs di Corrado Passera è vicina a chiudere l’operazione sulla società target, cioè Banca Interprovinciale. La transazione potrebbe essere annunciata entro fine aprile al termine del completamento della due diligence.
Secondo indiscrezioni il banchiere punterebbe a rispettare quanto annunciato al mercato al lancio della sua Spac (acronimo di special purpose acquisition company): il target prescelto sarebbe proprio il piccolo istituto commerciale modenese che possiede 5 filiali nelle province di Bologna e Modena, oltre ad essere di costituzione recente visto che è nato nel 2008.
In questi mesi sarebbero stati esaminati altri dossier: da Banca Privata Leasing fino al Banco delle Tre Venezie di Padova. Qualche discussione nel recente passato ci sarebbe stata anche con Banca Progetto, la ex-Banca Lecchese comprata dal private equity Oaktree. Tuttavia tutte queste trattative si sarebbero poi fermate di fronte all’interesse concreto per Banca Interprovinciale.
Quest’ultima è di proprietà di un gruppo di imprenditori e privati emiliani che si sono riuniti in un patto di sindacato che possiede la maggioranza del capitale. Il gruppo di azionisti più rilevante, con circa il 30% delle azioni, è collegato a Umberto Palmieri, che è stato presidente della banca.
Al contrario il primo azionista singolo, con il 9,22%, è la Carim, cioè la Casa di Risparmio di Rimini, passata di recente sotto il controllo di Cariparma.
Banca Interprovinciale diventerebbe dunque la piattaforma attorno alla quale sviluppare il progetto presentato da Passera: la società acquisita si focalizzerà soprattutto sui servizi e finanziamenti alle piccole e medie imprese.
Le risorse serviranno proprio a sviluppare il piano. Ai primi di febbraio Spaxs, che ha ricevuto richieste di investimento per 800 milioni, il doppio dell’obiettivo iniziale, alla fine ne ha raccolti 600.
C’è, intanto, da segnalare che si starebbe definendo la squadra dei manager. Sarebbe infatti in procinto di lasciare Mps, Francesco Mele, direttore finanziario e braccio destro dell’ad Marco Morelli, per andare a ricoprire il ruolo di Cfo nel nuovo progetto. Nella squadra sono già presenti, oltre allo stesso Passera, l’altro promotore Andrea Clamer e il socio Massimo Brambilla, anche consigliere di Spaxs.