Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
1434728938-beppe-grillo

Salvini-Di Maio si chiamano. Intanto Grillo festeggia a Verona con Smaila pranzando con bolliti e valpolicella

Pillole di politica e costume in questo fine settimana. Mentre il leader della Lega Matteo Salvini e quello del Movimeno 5 Stelle, Luigi Di Maio, si cercano e si chiamano al telefono in questa piovosa domenica pomeriggio, per realizzare quello che è stato definito il grande “inciucio” fra i due partiti vincitori delle elezioni politiche, in un’altra parte d’Italia, precisamente proprio in Veneto terra d’elezione della Lega, si trovava ad ora di pranzo Beppe Grillo, che del movimento è stato l’ideatore. Il comico e politico italiano è stato infatti visto al ristorante Ciccarelli, a Dossobuono vicino a Verona, noto ristorante vicino all’aeroporto Catullo, a pranzo con due persone, due amici veronesi, secondo alcuni imprenditori locali. Il comico si trova infatti a Villafranca dove è tornato in scena al palazzetto della città con lo spettacolo “Insomnia”.

In Veneto sta cercando anche grandi alleanze con la Lega? Al primo spettacolo post elezioni, Grillo ha deluso quanti si aspettavano un’esternazione, qualsiasi cosa possa essere correlata alle grandi manovre in vista della formazione dell’esecutivo. Più loquace, secondo i presenti, sarebbe stato invece al ristorante. Grillo non ha badato alla dieta: andando ad affondare la forchetta nel carrello dei bolliti e bagnando il tutto con un valpolicella classico superiore. Nello stesso locale si trovava il cantante e cabarettista veronese Umberto Smaila, a festeggiare un compleanno assieme a un nutrito gruppo di amici. Tanto che, dopo aver finito il carrello dei bolliti, al compleanno si è poi unito anche Beppe Grillo. Che si può dire? Come diceva Silvio Berlusconi, i ristoranti in Italia sono sempre pieni, malgrado la crisi (politica).