Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Un private equity o una Spac per l’aumento di capitale della Kiko dei Percassi

La famiglia Percassi, dinastia di immobiliaristi e proprietari dell’Atalanta Calcio, sembra a un bivio sul retailer della cosmetica Kiko. In vista di un aumento di capitale della società, che dovrebbe essere attorno ai 100 milioni di euro, i Percassi avrebbero aperto alla possibilità di far entrare un private equity in minoranza nell’azienda. Tra gli altri si fa il nome di Carlyle, Apollo e Peninsula. Ma anche una Spac potrebbe essere tra le soluzioni contemplate. L’aumento di capitale, che sarebbe seguito dall’advisor Rothschild, rientra nel piano di rafforzamento di Kiko e di riassetto del debito bancario, che ammonta a circa 200 milioni di euro con 50 milioni di linea disponibile non ancora utilizzata. L’obiettivo è un riscadenziamento delle linee con i creditori. La liquidità servirà a dare slancio al nuovo piano industriale di Kiko che prevede lo sviluppo in alcune aree (come ad esempio India, Asia e Middle East) e soprattutto il rafforzamento nel settore dell’e-commerce. Il gruppo ha infatti pianificato investimenti per 90 milioni nei prossimi tre anni. E un partner azionario potrebbe fare comodo.