Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
ansaldo-sts

Nuovi incontri tra Elliott e Hitachi per risolvere la controversia su Ansaldo Sts

Nuove prove di accordo fra il fondo statunitense Elliott e il colosso giapponese Hitachi su Ansaldo Sts. Secondo indiscrezioni nelle scorse settimane ci sarebbero stati alcuni importanti incontri tra i vertici dei due gruppi. L’impressione è che Elliott e Hitachi stiano provando a uscire dall’impasse dell’ultimo anno. Già nello scorso dicembre i vertici si erano incontrati in gran segreto a Tokyo.
In quel caso oggetto dell’incontro erano state due partite incrociate fra Elliott e Hitachi in Giappone e Italia. A Tokyo infatti il fondo Usa è entrato come azionista in una società controllata dal gruppo giapponese, Hitachi Kokusai, che a propria volta è stata oggetto di un’Opa da parte del private equity Kkr.
Il fondo Elliott avrebbe chiesto di risolvere la controversia italiana in cambio della vendita delle azioni di Hitachi Kokusai a Kkr, mettendo così fine ad una battaglia che rischiava di non permettere alla controllante Hitachi la cessione di questo asset.
Ma c’è un aspetto tecnico in tutta la vicenda. Una nuova offerta su Ansaldo, malgrado i progressi che sembrano essere stati fatti tra Elliott ed Hitachi, non sembra immediata. C’è infatti una scadenza, quella del 24 marzo. Dopo questa data Hitachi non sarà obbligata a riconoscere la maggiorazione a tutti coloro che sul mercato hanno offerto le azioni al momento del lancio dell’Opa.