Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
Unknown

Mps torna in Borsa: il rebus sul prezzo. Intanto il Tesoro incassa già una perdita potenziale

Mps torna domani in Borsa. Quanto varrà? Mps ha “prudenzialmente valorizzato” 4,28 euro le sue azioni, sia quelle che detiene direttamente che quelle in portafoglio ai clienti, a fronte degli 8,65 euro di sottoscrizione degli obbligazionisti subordinati e dei 6,49 pagati dal Tesoro, allineandole così al valore dei bond subordinati emerso dall’asta sui Credit default swap. Il valore di Borsa potrebbe tuttavia “discostarsi anche significativamente” da quanto pagato da Mef e bondholder, avverte il documento messo a disposizione dalla banca.
A questi prezzi la quota sottoscritta dal Mef con 3,85 miliardi di euro di soldi pubblici vale 2,84 miliardi. La minusvalenze implicita è destinata a lievitare fino a circa 1,8 miliardi nel caso di adesione totalitaria all’offerta di scambio rivolta ai piccoli risparmiatori che sono diventati azionisti nell’ambito del burden sharing. Costoro potranno infatti consegnare le proprie azioni al prezzo di 8,65 euro al Tesoro in cambio di bond senior emessi da Mps e finanziati dallo Stato, che ha messo a disposizione 1,5 miliardi di euro per indennizzare gli investitori retail.
Il valore di 4,28 euro, ricorda il prospetto, è stato individuato sulla base della valorizzazione dei bond subordinati nell’asta sui credit default swap (cds), gli strumenti derivati che assicurano i bond contro il rischio di fallimento, dopo che il salvataggio statale è stato considerato un credit event, cioè un evento idoneo a far scattare il diritto al pagamento dei cds sui titoli subordinati. L’asta per determinare il recovery rate sui bond, cioè il valore di residuo dei titoli subordinati, si è svolta lo scorso 21 settembre 2017 e ha fissato una valutazione dei bond lower Tier2 di 49,5 su 100 da cui “risulta implicitamente una valorizzazione delle azioni di BMPS pari al 49,5% di euro 8,65, ovvero euro 4,28”, valore a cui la banca “ha prudenzialmente valorizzato, al 30 settembre” le proprie azioni.