Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Bonatti costruzioni al riassetto azionario: in vendita la quota di minoranza in mano a Parmalat

Si potrebbe avvicinare il riassetto azionario del gruppo Bonatti di Parma, general contractor con 6mila dipendenti e attivo nell’ingegneria, nelle costruzioni, nella gestione e manutenzione per l’industria dell’energia. E tra i soci del gruppo, oltre alla famiglia Bonatti, c’è con un 26,5% anche Parmalat, quota eredità delle operazioni passate di Calisto Tanzi e ora di proprietà di Lactalis. Nella Bonatti aveva una piccola quota (poco più dell’1%) anche Giovanni Tanzi, il fratello e braccio destro di Calisto deceduto nel 2014, pacchetto poi ceduto dal curatore. Secondo indiscrezioni, indicate da Mergermarket, sul gruppo sarebbe iniziato un processo esplorativo volto a individuare eventuali soci. Un incarico sarebbe stato affidato secondo i rumors a Citigroup. Resta da capire se per la minoranza in mano a Parmalat o per il controllo. Il gruppo Bonatti è di dimensioni importanti: 800 milioni di fatturato e un Mol di un centinaio di milioni.