Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Due società cinesi e due fondi in corsa per il controllo di Snaidero

Due gruppi cinesi e due private equity si contendono il gruppo Snaidero. Sarebbero arrivate da qualche giorno le offerte non vincolanti per acquistare la quota di controllo del gruppo friulano di proprietà della famiglia Snaidero, marchio storico nel settore della cucina. In corso, secondo i rumors, ci sarebbe infatti un processo di selezione di un partner azionario.
L’operazione di scelta, che avrebbe come advisor Kpmg Corporate Finance, sarebbe arrivata ormai a un punto cruciale. Nei giorni scorsi sarebbero infatti arrivate le offerte non vincolanti da quattro soggetti: due investitori cinesi e due fondi di private equity.
Entro fine mese arriveranno invece le offerte vincolanti. In particolare, sarebbero proprio i soggetti industriali asiatici i più interessati ad entrare nel capitale di Snaidero per costituire attorno al gruppo italiano la propria piattaforma europea. E a dimostrazione di questo possibile esito del processo ci sarebbe il coinvolgimento della boutique Seta Capital, attiva nella consulenza finanziaria attiva tra Shanghai e Milano. La ricerca di un partner azionario rappresenta il punto finale di un processo di ristrutturazione avviato nel 2013 sotto la pressione della posizione debitoria: a quel tempo il gruppo Snaidero aveva infatti 114 milioni di debiti da ristrutturare con gli istituti di credito (Intesa Sanpaolo, Mps, Bnl, Banco Popolare e Unicredit).

  • Olly olly |

    Interessante. Interessante? Intetessante?!?

  Post Precedente
Post Successivo