Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Lonestar e Alpha pronti a presentare le offerte per Permasteelisa

Sembra vicino il riassetto di Permasteelisa, gruppo italiano un tempo quotato e leader internazionale nella costruzione e progettazione dei materiali per i grattacieli. A vendere Permasteelisa è la conglomerata giapponese Lixil, che da qualche mese ha fatto partire un processo competitivo. Al lavoro per il gruppo nipponico ci sarebbe la banca d’affari britannica Barclays e proprio in queste settimane sarebbero in corso la management presentation. A presentare le offerte dovrebbero essere in maggioranza grandi fondi di private equity internazionali: i nomi dei fondi dati in pole position sarebbero quelli di due gruppi internazionali come Lonestar e Alpha, ma non sono da escludere sorprese. La valutazione del gruppo italiano, secondo le attese del colosso nipponico Lixil, sarebbe tra i 300 e i 350 milioni di euro.
Lixil controlla la società italiana dal 2011, quando era stata acquistata per oltre 570 milioni di euro. A vendere al gruppo di Tokyo erano stati i fondi Alpha (oggi dato tra i favoriti per riprendere il possesso della società tricolore) e Investindustrial che detenevano a quel tempo in modo paritetico (al 50% ciascuno) il gruppo di Vittorio Veneto. La giapponese Lixil avrebbe deciso di vendere Permasteelisa come conseguenza della strategia di profonda razionalizzazione delle sue attività internazionali.