Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Piaggio Aerospace, aumento di capitale da 250 milioni per Mubadala

Piano di ristrutturazione con aumento di capitale in vista per il gruppo ligure Piaggio Aerospace. La società, interamente controllata dal fondo sovrano del Golfo Persico Mubadala, si trova di fronte a un riassetto finanziario decisivo per il suo futuro. Dopo aver nominato come advisor Kpmg e Alix partners, si attendono infatti le mosse dell’azionista mediorientale, il fondo sovrano di Abu Dhabi, Mubadala. Secondo l’agenzia Debtwire, il colosso finanziario Mubadala si sarebbe infatti reso disponibile a un aumento di capitale da 250 milioni di euro in cambio di un taglio netto del debito bancario. Proprio l’esposizione verso le banche, secondo i dati del 2015, ha toccato quota 180-190 milioni di euro e resta uno dei problemi di Piaggio Aerospace unito al calo della redditività del gruppo: le banche maggiormente esposte sono Unicredit e la Popolare dell’Emilia Romagna. Già nel 2014 l’azienda di Savona, con l’assistenza degli advisor Rothschild e Pedersoli Associati, aveva fatto un primo giro di ristrutturazione sotto l’egida dell’articolo 67 della legge fallimentare. Ora si attende un secondo giro con una robusta iniezione di liquidita’. L’ultimo piano industriale presentato dall’azienda prevede che il costruttore di velivoli abbandoni il settore civile e concentri gli eventuali nuovi investimenti dell’azionista arabo nello sviluppo di programmi militari.

  • Giuseppe Bernardis |

    Per poter procedere nel mondo dei programmi militari la Piaggio deve “concepire” programmi percorribili, commerciabili e coerenti con le proprie capacità reali. Quanto sta ora facendo nel mondo dei “droni” non è commercialmente né tecnicamente proponibile ed i risultati si vedono !

  Post Precedente
Post Successivo