Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Charterhouse sceglie tra Hsbc, Bnp, Imi, Db e Rothschild per cedere Doc Generici

Blacsktone apre il dossier di Doc Generici, società farmaceutica italiana di proprietà del fondo Charterhouse, che a propria volta l’ha rilevata nel 2013 da Apotex, Chiesi Farmaceutici e Zambon. Secondo le indiscrezioni proprio Charterhouse sarebbe infatti vicina a scegliere l’advisor per avviare il processo d’asta sulla controllata: secondo quanto indicato da Mergermarket qualche giorno fa, per il ruolo di consulente finanziario sarebbero stati invitati da Charterhouse a Hsbc, Bnp Paribas, Banca Imi, Db e Rothschild. La scelta dell’advisor sarebbe imminente. Dopo di che dovrebbe partire l’asta per la cessione dell’azienda, già finita da qualche mese nel radar di grandi private equity. Si parla infatti di un terget con un valore compreso tra 650 e 700 milioni di euro. Blackstone, uno dei maggiori gruppi finanziari al mondo, sarebbe già sceso in campo con la manifestazione del suo interesse. Ma potrebbero inserirsi anche grandi fondi asiatici come Fosun Pharma.