Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Ipo Ferrovie, entro l’11 gennaio le banche d’affari dovranno proporsi come global coordinator

Si velocizza la macchina finanziaria per accompagnare le Ferrovie dello Stato verso la Borsa. A cercare di dare una spinta alla quotazione è il Ministero dell’Economia e delle Finanze che nei giorni scorsi ha recapitato alle principali banche d’affari la lettera di invito per il beauty contest che porterà alla scelta dei global coordinator. La scadenza fissata per raccogliere le risposte degli istituti – una dozzina quelli che avrebbero ricevuto la missiva di Via XX Settembre – sarebbe l’11 gennaio. Tutte le principali investment bank, sia italiane sia estere, dovrebbero partecipare al processo di selezione anche perché, per il momento, è stato scelto soltanto l’advisor finanziario dell’operazione, cioè BofA-Merrill Lynch. Anche in questo caso, poi, come già accaduto in passato, chi sarà indicato per coordinare il collocamento in Borsa di Ferrovie, non potrà partecipare alla selezione dei joint bookrunner.