Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Pablo Dana in Italia in rappresentanza di investitori mediorientali per valutare il dossier Genoa e una minoranza del Napoli

Le ultime indiscrezioni lo darebbero da alcuni giorni in Italia, proveniente da Dubai, dove risiede. Pablo Dana sarebbe in questi giorni tra i nostri confini per valutare opportunità di business nel settore del calcio. Ma per il manager, una lunga carriera nel mondo della finanza e in Publitalia e Fininvest, non sarà il Milan il dossier di cui discutere, a dispetto delle indiscrezioni degli scorsi mesi che lo indicavano molto vicino al thailandese Bee Thaechaubol nella trattativa per l’acquisto del club rossonero da Silvio Berlusconi. Proprio Dana, tifoso rossonero, è stato infatti esautorato dalle problematiche discussioni in corso sul Milan tra Bee e Berlusconi dopo le discusse frasi sui tifosi nerazzurri (“5 milioni di topi a Milano? Sono tifosi dell’Inter”). Ma il manager di Dubai ora avrebbe in mente altri dossier. Quali? Grazie anche all’attività diplomatica di Fabio Cannavaro, suo socio in GLS, la Lega che organizza partite tra leggende del calcio in Asia, starebbe guardando a investimenti in altre squadre. Si parla, ad esempio, del Genoa, visto che il proprietario Enrico Preziosi potrebbe essere disponibile a valutare investitori, ma un pallino di Dana potrebbe essere pure il Napoli, dossier che già aveva esaminato con Bee Thaechaubol. Tuttavia in quest’ultimo caso qualsiasi trattativa sembra scontrarsi con l’attuale proprietà di Aurelio De Laurentiis, che non ci pensa proprio a cedere il club partenopeo. Il manager italiano di Dubai punterebbe in ogni caso a una minoranza. In ogni caso Dana avrebbe spiegato durante i suoi colloqui italiani di rappresentare investitori asiatici e mediorientali.