Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Ecco chi è Gerardo Segat, consulente di Lugano di Mr Bee nell’acquisto del 48% del Milan da Berlusconi

Come diceva la Gazzetta dello Sport dello scorso 2 agosto, chiuso il preliminare per l’acquisto del 48% del Milan, il broker Bee Taechaubol ha salutato il suo advisor, Gerardo Segat, prima di salire a bordo del van diretto a Malpensa, dove si è imbarcato per Bangkok. Ma chi è Gerardo Segat, dato come advisor finanziario di Mr Bee da tutti i giornali? Di sicuro di lui si sa che era presente in tutti i momenti cruciali della trattativa. In Sardegna per firmare l’accordo preliminare in Costa Smeralda, prima ancora nell’ingresso con l’auto ad Arcore, ma lo stesso Segat appariva anche in una foto che Mr Bee aveva messo su Instagram con la parlamentare di Forza Italia Licia Ronzulli. Infine, a Lugano quando Silvio Berlusconi e il suo team si sono recati in via Bossi 6 presso la fiduciaria T&F Tax and Finance SA guidata proprio da Gerardo Segat. Chi è dunque Segat? Negli ambienti italiani è poco conosciuto, ma in quelli ticinesi ben noto. E’ un commercialista, che di professione fa il fiduciario. Tanto che è nell’albo dei fiduciari ticinesi con residenza a Gentilino in Canton Ticino. La T&F Tax and Finance SA è una società che invece si occupa di seguire gli aspetti fiscali per le aziende clienti. Alla guida della T&F Tax and Finance SA, secondo la banca dati Moneyhouse consultabile su Internet, c’è un altro director, cioè Andrea Baroni.

  • Diego |

    Ma quindi chi è? Che track record ha? È come mai per un’operazione da €500m questo Mr Bee si affida ad un commercialista ed una ex-infermiera invece che ad una banca d’affari seria con esperienza nel settore???

    Sarebbe come se per disegnare il nuovo grattacielo di City Life ci si affidasse ad un geometra e non un architetto (con tutto il rispetto per i geometri).

    Se questa è una operazione seria certo che Mr Bee si muove in modi strani che non danno molto conforto … Anche sulla provenienza dei suoi soldi.

  • Diego |

    Strano, le fiduciarie di Lugano le usano principalmente gli italiani … Non gli asiatici … Boh?

  Post Precedente
Post Successivo