Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il design e il mobile sempre più attraenti per il private equity: Progressio compra Giorgetti

Il design e il settore del mobile diventano sempre più attraenti per il private equity. Progressio Sgr ha infatti ormai quasi archiviato l’acquisizione di Giorgetti, marchio noto dell’arredamento. L’operazione verrà infatti chiusa con una valorizzazione di circa una sessantina di milioni di euro. Sarà l’ennesima acquisizione per il private equity nel settore del mobile. Investindustrial ha infatti rilevato prima Flos e poi B&B, con l’obiettivo di creare un vero e proprio polo del mobile di alta gamma. Prima ancora era stata la Italian Design Brands di Paolo Colonna e Fabio Sattin a comprare il gruppo Gervasoni. E Se si va più in là nel tempo è stato Ergon Capital a rilevare il marchio bolognese Visionnaire. Il primo ad entrare nel settore è stato però il gruppo Charme della famiglia Montezemolo con Poltrona Frau. Ma come mai i private equity sono così interessati all’arredamento? Semplice: è un settore che, con i giusti investimenti, può essere rilanciato anche grazie alla importante fetta di export. Inoltre molte delle aziende sono ancora gestite in modo familiare. Con il private equity, invece, ci può essere un maggior ricorso ai manager. Per ultimo: in Italia quello del mobile è un settore frammentato che si può ancora consolidare.