Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

I private equity in due diligence su Sergio Rossi

I fondi di private equity aprono il dossier delle scarpe Sergio Rossi. Secondo le indiscrezioni, per il noto gruppo italiano delle calzature di lusso si sarebbero fatti avanti alcuni gruppi finanziari esteri, che avrebbero già avviato la due diligence sui conti. La possibile vendita era già stata ventilata durante la presentazione dei conti del 2014 del colosso del lusso Kering. Tanto che in quell’occasione l’imprenditore François-Henri Pinault, a capo del gruppo francese, aveva confermato l’ipotesi. Sul tavolo c’è la cessione del marchio Sergio Rossi, brand delle calzature di lusso conosciuto per vestire celebrità del cinema: da Gwyneth Paltrow a Naomi Watts. Già un anno fa era circolata l’indiscrezione sulla vendita del marchio da parte di Kering. Tra i potenziali compratori, in quell’occasione, erano circolati i nomi della famiglia reale del Qatar (la stessa che ha comprato Valentino) e dell’imprenditore Renzo Rosso. Tuttavia a quel tempo  Kering non aveva aperto un data room ufficiale sui conti del marchio: processo che invece ora sarebbe in corso e avrebbe richiamato l’attenzione di alcuni private equity. L’operazione sarebbe seguita direttamente da Parigi senza l’assistenza di una banca d’affari. Sergio Rossi ha realizzato giro d’affari e risultati in calo negli ultimi anni: da 99 milioni di euro di vendite nel 2004, il marchio è passato a 92 milioni nel 2013 e a 83 milioni nel 2014, con una discesa parallela della marginalità. Già nel bilancio 2014 Kering ha effettuato una svalutazione del marchio per una cinquantina di milioni di euro.

  Post Precedente
Post Successivo