Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Rocco Bormioli, Vision cede l’alimentare e ora punta a vendere farmaceutico e casalinghi

La Rocco Bormioli, tanto famosa alle cronache anni fa quando azionista era la Efibanca del Banco Popolare, si fa in tre e con il nuovo proprietario, cioè il fondo di private equity Vision Capital, mette a segno un’importante dismissione. Vision Capital, assistito dall’advisor Cmc di Carlo Calabria ed Enrico Chiapparoli, ha infatti venduto la divisione di packaging alimentare, mentre restano ancora nel perimetro l’area farmaceutica (a propria volta suddivisa in plastica e vetro) e dei prodotti per la casa. Queste altre due divisioni, probabilmente, verranno dismesse nei prossimi mesi. A comprare la divisione di packaging alimentare (che ha un giro d’affari di circa 60 milioni di euro) è stata Vetropack Holding, una multinazionale della Svizzera tedesca quotata a Zurigo e tra i leader europei nel settore del packaging. Vision, che nel 2011 ha rilevato Rocco Bormioli (con la partecipazione del 94,5%) dal Banco Popolare finanziandosi con un bond high yield da 250 milioni, ha già dismesso negli scorsi mesi le attività di profumeria francesi e le attività raccolte nella controllata americana. La storica vetreria fondata a Fidenza (Parma) nel 1825 e diventata negli anni un piccolo marchio del Made in Italy, era stata risanata (con l’arrivo di Pier Francesco Saviotti)  dal Banco Popolare, che a sua volta aveva  ereditato la quota dalla Popolare di Lodi di Gianpiero Fiorani. A distanza di qualche anno Vision Capital ha deciso di valorizzare l’azienda con un break-up.

  • lucatramil |

    Non so se cederla agli Svizzeri significhi proprio “valorizzarla” o destinarla alla chiusura.

  Post Precedente
Post Successivo