Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Oggi le banche popolari azioniste di Icbpi sceglieranno la short list: ecco le condizioni di Banca d’Italia

Oggi le banche popolari azioniste dell’Istituto Centrale sceglieranno chi ammettere nella fase del data room. Probabile che vengano scelti 2-3 soggetti sui quattro in gara: cioè il consorzio formato da Bain-Advent-Clessidra, la cordata fra Cvc e Permira e quella tra Cinven e Bc Partners e, infine, il fondo Hellmann & Friedman. Ma intanto ieri le Popolari hanno spiegato in Banca d’Italia la struttura dell’operazione. Via Nazionale infatti e’ molto attenta a due aspetti: leva finanziaria e architettura societaria. Le 4 offerte si attesterebbero tra 1,9 e 2 miliardi e avrebbero una leva di circa 5 volte l’ebitda. La struttura prevederebbe che il debito venga collocato in una holding che poi riceverà i dividendi dalla società operativa, che verrebbe mantenuta unita senza break-up. Banca d’Italia chiederebbe inoltre che le banche popolari restino azioniste con il 10-20% con contratti di fornitura di 5 anni.