Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Lazard al lavoro per il nuovo socio del Milan (dopo aver trovato Thohir per l’Inter)

Cordate libanesi, arabe, asiatiche, thailandesi, fino a magnati cinesi. Se sembra ormai certo che Silvio Berlusconi cederà una quota del Milan a fine campionato meno certo è l’identikit del nuovo azionista. L’impressione, tra gli addetti ai lavori, è che nessuno dei potenziali acquirenti già usciti allo scoperto, siano i veri candidati. E men che meno sembra che la cifra messa sul piatto si avvicini minimamente al miliardo (più o meno) di cui si parla in questi giorni. La valutazione (come indicato da questa rubrica in un articolo dello scorso 19 febbraio) potrebbe forse avvicinarsi ai 600 milioni di euro, ma già questa sarebbe l’asticella massima. Di sicuro il nuovo socio potrebbe entrare in minoranza per poi prendere il controllo. Di sicuro sarà un gruppo con competenze nell’immobiliare, in modo da partecipare alla costruzione del nuovo stadio. Nel frattempo, secondo indiscrezioni il team della banca d’affari Lazard (lo stesso che ha lavorato per Moratti sulla cessione a Erick Thohir dell’Inter) starebbe cercando il nuovo socio per il Milan.