Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Cagliari calcio, chi vuole comprarlo? La World Sport Company oppure la Qatar sports investments?

Ho ricevuto decine di mail in risposta al mio articolo sulle mire del Qatar per la Costa Smeralda e il Cagliari Calcio. Nell'articolo, devo dire giustamente, alcuni lettori hanno evidenziato la storia del Cagliari Calcio: una storia che resta grandissima e sulla quale non ho voluto fare alcun commento. Il mio dubbio, e un po' il dubbio di molti addetti ai lavori del mondo finanziario, e' sulla reale consistenza dell'offerta del Qatar per il club.

Non perche' la storia del club non sia di rilievo e importante, ma per le motivazioni della stessa proposta. Le ragioni di un'iniziativa del genere da Doha non possono che essere legate a una strategia di sviluppo della Costa Smeralda. E, se davvero l'emiro Al Thani si e' mosso, lo ha fatto per investire sul turismo in Sardegna. Ho visto anche io le dichiarazioni di oggi del general manager della World Sports Company Qatar, in cui conferma le trattative sul Cagliari. Tuttavia ho notato che l'operazione del Paris Saint Germain e' stata effettuata dalla Qatar sports investments che e' veicolo societario diverso dalla World Sport Company, che invece risulta societa' organizzatrice di eventi sportivi. Inoltre le due societa' hanno indirizzi diversi oltre che numeri telefonici diversi e anche siti diversi. Per finire la World Sport Company in Qatar ha un numero di telefono e una casella postale ma ha un indirizzo e un numero telefonico pure in Olanda. La Qatar sports investments, cioe' la societa' che ha comprato il Psg e che ha i veri soldi, ha invece sede e indirizzo in Qatar totalmente diversi dalla World Sport Company. Inoltre il general manager di quest'ultima che avrebbe rilasciato oggi la dichiarazione sull'interesse per il Cagliari, non risulta tra i manager della Qatar sports investments. Quindi mi chiedo? E' davvero l'emiro Al Thani ad avere manifestato interesse per il Cagliari? O un'altra societa' del Qatar? Se si, quale e con quali capitali? E' forse una societa' in qualche modo collegata all'emiro in modo indiretto? La mia speranza e' che in effetti dietro la proposta ci sia proprio il fondo dell'emiro (con i suoi capitali) per dare al club quanto e' giusto che riceva una squadra con questa grande storia. Ma nella mia carriera, soprattutto negli ultimi anni, ho visto troppe volte abusare del nome altisonante dei fondi sovrani del Golfo Persico (Qatar e anche altri).

  • pier franco |

    Carissimi,credo che Cellino alla fine non venderà il Cagliari o al massimo venderà solo una quota capitale della società!!!
    personalmente se qualche riccone del Quatar sia davvero interessato ad investire su una squadra di calcio a me non dispiace,l’importante è che poi non vada a finire come è accaduto in Spagna con il Malaga!ve lo ricordate???

  • efisio |

    Caro Carlo, complimenti per l’articolo equilibrato ed intelligente, purtroppo in molti hanno preso per oro colato tutte le indiscrezioni delle ultime settimane. E’ lampante che l’eventuale acquisto farebbe parte di una più ampia strategia d’investimento che stavolta interesserebbe soprattutto la zona sud dell’Isola ( Tuerredda, ospedale Brotzu, porto, aeroporto e futura rete del gas), visto che il bacino d’utenza e l’attuale situazione stadio non giustificherebbero un investimento “una tantum” nella sola Cagliari Calcio. Probabile che le trattative si protraggano fino al dopo elezioni regionali.
    Saluti da un tifoso del Cagliari

  • GIORNALISTA ancorpiu''DISINFORMATO |

    Mah, io nel mio precedente post ho criticato l’accostamento stra la squadra del borgorosso f.c. e il cagliari, che solo chi vuole banalizzare puo’ fare…mi fa piacere che con la puntualizzazione dell’ultimo articolo si inizi a prendere atto che il qatar possa avere interesse ad investire in sardegna e che di conseguenza il cagliari calcio possa essere un buon veicolo per promuovere i propri investimenti (solo girare l’europa con il marchio costa smeralda quanto potrebbe valere)? A me sembra che la distinzione fra le due società del Qatar sia una questione di lana Caprina, lo sanno anche i granellini della sabbia del deserto del qatar che tutto fa capo alla famiglia di Al Thani, e che nessuno, in Qatar, potrebbe dichiarare l’avvio di trattative sul club se non fossero legate agli investimenti che i qatarini stanno compiendo da qualche anno in sardegna (tutto fa capo ad Al Thani padre, che ha già abdicato a favore del figlio, al Kelaifi).Aspettiamo il 14 di questo mese, poi ci rivediamo. Chiedo al giornalista del sole 24 ore di fare giornalismo di inchiesta ed andare a scoprire chi sta mandando avanti le trattative e quali sono gli investimenti previsti per il cagliari anzichè dare a priori numeri circa le possibilità di investire sul cagliari (lui dice zero), senza avere altre mire (investimenti nel turismo). Ma perchè, Tohir e Pallotta, o Berlusconi (soprattutto lui…) hanno investito nel calcio solo per passione e perchè sono tifosi delle loro squadre, o perchè i veri obiettivi erano e sono altri?E cellino al leeds potrà dire di essere sempre stato tifoso dal Leeds?Carlopaolofesta ha scoperto l’acqua calda…investire in un club fa parte di una strategia di largo respiro…non voglio pensare che il sole 24 ore non è oggi a consocenza del piano di investimenti che il qatar ha avvviato in sardegna, 2 anni fa, ben prima che si parlasse di cessione del cagliari…

  • devo dirlo |

    Sei il giornalista che più si è avvicinato alla verità. Bravo.

  Post Precedente
Post Successivo