Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Rupert Murdoch bussa a Mediaset per diventare socio della pay tv europea (Premium e Digital)

Il tycoon australiano Rupert Murdoch avvia contatti con Mediaset per valutare l’ingresso nella newco che sta nascendo dall’integrazione tra le attività nelle pay tv in Italia e in Spagna di Cologno Monzese.
Murdoch avrebbe manifestato, secondo indiscrezioni raccolte in ambienti finanziari, l’interesse a valutare il dossier tramite News Corporation, la sua conglomerata nei media che possiede fra le altre partecipazioni anche Sky Italia.

Ovviamente Murdoch non è l’unico soggetto che si sarebbe fatto avanti: tra i nomi già circolati ci sarebbero quelli del gruppo arabo del Qatar Al Jazeera, dei tedeschi di Rtl e dei francesi di Canal+. Tuttavia il nome di News Corporation è sempre rimasto sotto traccia negli ultimi mesi e potrebbe rappresentare un’alleanza inedita, quella appunto fra Mediaset e Murdoch, nel mercato televisivo europeo.
L’ingresso di un nuovo partner non è tuttavia atteso per Cologno nel breve termine. Sarà finalizzato infatti soltanto prima dell’estate il progetto di integrazione e sviluppo delle attività pay-tv sul digitale terrestre in un’unica struttura societaria da parte di Mediaset e della controllata Mediaset Espana. In particolare, sul tavolo c’è il l conferimento nella newco del 100% delle attività di Mediaset Premium e la quota del 22% nell’operatore spagnolo Digital Plus, controllato anche al 54% dal gruppo Prisa a partecipato al 22% da Telefonica. Su questo operatore Mediase assieme alla stessa Telefonica hanno un’opzione per acquistare la quota in mano a Prisa, gruppo editoriale iberico in fase di ristrutturazione che ha deciso di dismettere alcuni asset, fra i quali quelli nella pay tv. Se venisse realizzata questa operazione, Mediaset avrebbe la possibilità di costruire un pacchetto contenente la pay tv italiana e una quota più corposa di quella spagnola.
In queste settimane è in corso la due diligence incrociata sulle attività nei due Paesi: dopo di che, probabilmente subito dopo l’estate, dovrebbe essere scelto un advisor per valutare le manifestazioni d’interesse ricevute dai potenziali partner: quindi Al Jazeera, Rtl, Canal+ e, appunto, la News Corporation di Rupert Murdoch.
L’operazione, insomma, pare essere congeniata per interessare i maggiori broadcaster europei, anche perché riguarderebbe a questo punto due Paesi: non soltanto l’Italia (dove la presenza di Sky Italia limita le possibilità di azione) ma anche la Spagna che resta un mercato interessante per Al Jazeera ma anche per Murdoch, che da tempo sta provando ad entrarci.
Inoltre la possibilità di entrare a monte in una newco che ha attività in due Paesi, potrebbe permettere a Murdoch di superare eventuali critiche dell’Antitrust per la sua eccessiva presenza in Italia, dove ha già una posizione rilevante con Sky.